sabato 7 febbraio 09 ore 21
io
di antonio rezza e flavia mastrella 
con antonio rezza                  

Lo spettacolo si srotola sul palcoscenico in modo irriverente, provocatorio e giullaresco: è una galleria di varia e umana disumanità che diverte, irrita, solletica e cattura. Unico, perverso e comico, affronta tematiche scomode, si sbilancia volentieri, parla ai cuori non dei romantici ma dei guerrieri, con linguaggio esilarante e surreale, intelligente e ironico. Un cerchio giallo in palcoscenico… un corpo entra in scena; stoffe, colori e un volto, un volto che riempie le fessure e pronuncia parole dirette, lanciate verso il pubblico dalla struttura metallica a cui sono appesi gli irregolari e imperfetti quadri di panno coloratissimo…
Una serie di personaggi si alternano, tutti con una storia da raccontare, in un
bombardamento continuo di azioni che tengono attiva la ricezione mentale.

IO  è  un teatro di rottura, sarcastico, diretto ad un pubblico che ride di questo buffone fuori dagli schemi, del volto teatrale di uno straordinario performer che affascina e si fa trasformista in uno spettacolo ispirato all’opera di due artisti contemporanei, due scultori, Fausto Melotti e Robert Morris, con la regia di Flavia Mastrella.
Uno spettacolo che promette senz’altro di stupire, destabilizzare e, perché no,
divertire.